Argomento delicato, spesso doloroso ma di cui vale la pena parlare: le Emorroidi.

DI COSA SI TRATTA


Semplicemente, anche a livello anorettale c’è un insieme di vene. Queste possono essere sottoposte ad un aumento di pressione provocandone l’infiammazione, la dilatazione e l’uscita dalla loro sede originaria dando origine alle Emorroidi.

Le Emorroidi sono classificate a seconda della gravità: dal 1° grado (più lieve) al 4° grado (il più grave).
Si differenziano poi in Emorroidi Interne (si sviluppano internamente al retto) ed Emorroidi Esterne (localizzate alla fine del retto a livello anale). Essendo questa una regione fortemente innervata il dolore può essere particolarmente forte.

QUANDO

  • Stipsi

  • Sedentarietà

  • Sforzo durante il sollevamento di pesi

  • Gravidanza

  • Parto

  • Allergie Alimentari (che danno violente e ripetute scariche diarroiche)

  • Ipertensione della vena porta e scarsa funzionalità epatica


GLI AIUTI NATURALI

La Naturopatia e la Fitoterapia possono aiutare soprattutto nelle prime fasi, e nel miglioramento della situazione anche in seguito.

  1. Ippocastano

Migliora il tono venoso e la contrattilità delle vene, è vasoprotettivo (protegge i vasi sanguigni) e antinfiammatorio.

Attenzione se si assumono Anticoagulanti e Antiagreganti piastrinici.

Da non utilizzarsi in gravidanza se non sotto stretto controllo medico e per un tempo limitato.

  1. Rusco o Pungitopo

Aiuta a decongestionare le emorroidi che “si gonfiano”, contrasta la formazione di edemi e il ristagno di liquidi, protegge capillari, vene e arterie (di tutti il corpo).

Attenzione: ha anche una spiccata proprietà diuretica, quindi aiuta anche in caso di edemi e ritenzione idrica.

Da non utilizzarsi in gravidanza e allattamento.

  1. Cipresso

Anche il Cipresso ha proprietà vasocostrittrici, e migliora notevolmente una circolazione venosa rallentata. Per questo è particolarmente utile in casi di stasi emorroidale (emorridi “gonfie” di sangue, che non si sgonfiano.)

  1. Amamelide – Oleolito di Iperico – Aloe vera

Questi sono i 3 rimedi di eccellenza per l’uso topico: l’Amamelide allevia la congestione, è antinfiammatoria ed emostatica (blocca il sanguinamento). L’Iperico aiuta la cicatrizzazione e il gel d’Aloe allevia l’infiammazione.

Come sempre, attenzione alle eventuali allergie individuali, alle quantità e frequenze di assunzione (di qualsiasi rimedio) e alle condizioni particolari (gravidanza, uso di farmaci, patologie conclamate). Insomma, usa il buon senso.
E ricorda: farti consigliare da uno specialista è sempre preferibile. Contattami, o rivolgiti al tuo specialista di fiducia.

Naturale non è uguale a innocuo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *