“Chi sono” è una domanda che ci porta a riflettere sulla nostra identità e sulla nostra storia. Ognuno di noi ha una storia unica e personale da raccontare. E, sicuramente, siamo influenzati dalle nostre esperienze, dai nostri valori e dalle persone che ci circondano.

Fino a non molto tempo fa dividevo la mia vita in un “prima” e un “dopo” ma più passa il tempo e il disegno si ingrandisce, più mi accorgo che non è più possibile farlo.

Ho studiato Lingue sia alle scuole medie, che alle superiori, e infine all’università: mi riusciva più facile di altro e tutto sommato mi piaceva molto. Sono grata di quel percorso: sapere bene l’inglese è stato e ancora è un elemento importante per le mie possibilità di formazione.

Studiare inglese, tedesco, spagnolo e le letterature di quei popoli e i loro usi e costumi ha plasmato la mia forma mentis (per non parlare delle lezioni di filosofia, wow!): la stessa cosa può essere detta in molti modi diversi e ciascuno ha il suo perché. Ma più crescevo e cambiavo, più ascoltavo e sentivo dentro di me il bisogno di imparare un altro linguaggio, perché tutti quelli che conoscevo non bastavano ancora a esprimermi nel mondo. E così è iniziato il mio viaggio alla ricerca di un nuovo codice comunicativo.

Lungo strada ho incontrato la Naturopatia che mi ha insegnato la lingua della natura e del corpo in senso olistico. Da qui sono approcciata alla Teoria polivagale grazie alla quale ho approfondito il mondo dello Stress e la sua gestione.

Poi mi sono imbattuta nel Focusing e questa è stata una rivelazione vera e propria, sia da un punto di vista personale che da un punto di vista professionale.
A livello personale mi ha resa più coraggiosa e gentile con me stessa, capace di comunicare con le mie paure e di stare nelle mie contraddizioni. A livello professionale mi ha svelato il linguaggio del felt sense e del sapere profondo che soggiace in ciascuno di noi e attende di emergere.

Oggi insegno Focusing a chi vuole imparare questa tecnica per portarla nella propria vita, e accompagno chi è alla ricerca di un nuovo linguaggio per esprimere se stesso attraverso percorsi introspettivi guidati.

Oggi accompagno le mie clienti in un percorso di conoscenza di sé attraverso il Focusing, la Self-compassion e la gestione dello stress.

Il motivo per cui già a 10 anni avevo deciso che avrei studiato Lingue è perché da bambina non sopportavo l’idea di non riuscire a comunicare con i bambini non italiani quando ero in vacanza. Crescendo mi sono accorta che non erano solo le Lingue diverse dalla mia ad attirare la mia curiosità, ma anche ogni altro tipo di linguaggio, incluso quello che si manifesta nel nostro corpo.

Esplorando Naturopatia, Self-compassion e Focusing, ho l’opportunità di ascoltare i molteplici linguaggi e le reazioni che il tuo corpo ha adottato per comunicare con il mondo e con te stessa.
Il mio obiettivo è farti scoprire la meraviglia di questo tuo modo di comunicare e accompagnarti piano piano verso un percorso di autonomia, affinché tu possa continuare il tuo cammino nella vita con maggior benessere.